In una sera come tante altre Michele, detto Mike, entrò in quel locale consigliatogli dal suo vecchio amico. Un ambiente ricco di luci soffuse e pieno di belle ragazze. Era un nightclub pieno di bellissime ragazze, ma ce n’era una che in particolare attirò l’attenzione di Mike. Si chiamava Jessica, o così diceva lei. Mike le chiese se poteva offrirle da bere e Jessica accettò di buon gusto e con un sorriso si avvicinò a Mike.

Non passò molto prima che Jessica sussurrò qualcosa all’orecchio di Mike che subito sussultò e con un sorriso pagò i due drink e seguì Jessica al piano superiore nella sua stanza. Lei era vestita con un body di pelle nero lucido e Mike non fece in tempo a chiudere la porta alle sue spalle che subito Jessica lo baciò ardentemente.

Cominciò un susseguirsi di baci passionali e Mike si tolse immediatamente tutti i vestiti e rimase nudo davanti a lei. La prese e la lanciò sul letto per poi con la sua lingua leccare i suoi prosperosi seni e con la mano andò subito deciso in mezzo alle sue gambe dove sentì qualcosa di “strano”.



Jessica non era proprio una Lei a tutti gli effetti. Era un trans! Mike sussultò quasi all’istante ma Jessica lo prese e cominciò a toccarlo e Mike non poté non ammettere di essere eccitato a tal punto che anche lui cominciò a toccare Jessica proprio nello stesso modo in cui lei toccava lui. Si misero in ginocchio sul letto a baciarsi con tantissima passione e i loro “membri” si toccavano a vicenda.

Jessica allora con la sua mano li mise uno sopra l’altro e masturbò Mike e se stessa con tantissimo vigore. Mike non esitò e la prese e la girò di spalle per poi penetrarla da dietro facendola urlare di piacere! E, con la sua mano,mentre la penetrava la masturbava continuamente aumentando sempre di più la velocità Fino a quando non fu Jessica a spostarsi, girarsi e mettere Mike nella stessa posizione in cui si trovava lei… lo penetrò violentemente così come lui aveva penetrato lei poco prima.

Mike stava provando un piacere enorme e non riuscì più a trattenersi e disse a Jessica di venirgli dentro! Così lei fece e non appena venne, Mike si giro, le prese la testa e glielo mise in bocca dicendole che voleva venirle dentro la sua bocca pretendendo che ingoiasse tutto fino all’ultima goccia. E così fu! I due dopo una passione così alta e intensa non fecero poi altro che sdraiarsi e addormentarsi l’uno con la mano sul membro dell’altro.



[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
Elettra V.
Amo scrivere storie di sesso reali e di fantasia, nessuno scoprirà mai quali dei miei racconti hanno un fondo di verità..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here